Sicurezza in ozonoterapia
A. Zambello, M Bianchi, F. Bruno

Riassunto

Nel corso degli ultimi anni si è assistito ad una progressione esponenziale di infiltrazioni locali effettuate con miscele di ossigeno-ozono (ossigeno-ozono), l’estrema efficacia terapeutica e la relativa semplicità metodologica hanno favorito il diffondersi del trattamento per patologie in ambito muscolo scheletrico ed estetico. L’estrema rarità di eventi avversi non deve portare all’erronea convinzione che l’ozonoterapia sia sempre e comunque priva di effetti collaterali (EC). Questi ultimi devono essere opportunamente studiati con l’obiettivo primario di ridurne o annullarne l’incidenza, ed eventualmente per porre in atto le corrette procedure terapeutiche. La reazione vagale non sembra costituire l’unica modalità di presentazione di reazioni avverse legata a somministrazioni di miscele ossigeno-ozono. Grande attenzione deve essere posta nei volumi somministrati.


Safety in Ozone Therapy

Summary

Recent years have seen an exponential increase in the number of local infiltrations of oxygen-ozone mixtures (oxygen-ozone). The high therapeutic success rate and the relative simplicity of the method have favoured the adoption of this treatment for musculoskeletal and other diseases. However, the rarity of adverse events linked to treatment must not lead to the erroneous conviction that ozone therapy is always free of side effects. Any untoward effects must be investigated with the primary aim of reducing or eliminating their incidence and possibly to implement correct therapeutic procedures. Vasovagal attack is not the only form of presentation of adverse reactions linked to oxygen-ozone administration. Great attention must be paid to the volumes of ozone administered.

<< indietro/back