Ossigeno-Ozonoterapia: Descrizione procedure tecniche
Oxygen-Ozone Therapy: Description of the Technical Procedures
G. Fabris

Riassunto - In questi ultimi anni lo spettro delle possibilità terapeutiche per i pazienti portatori di conflitto disco-radicolare si è notevolmente ampliato grazie al trattamento con l’ossigeno-ozono. La buona efficacia terapeutica (75-81%) con iniezione nei fasci muscolari o nel forame radicolare, le esigue complicanze, la bassa invasività, sono le caratteristiche fondamentali di questa terapia che si è affermata e diffusa rappresentando un reale progresso nell’armamentario del trattamento percutaneo delle radicolopatie lombari. Sono più che mai convinto, in base alla mia esperienza di Neuroradiologo Interventista Spinale, che chi opera in tale settore deve essere in grado di valutare quale sia il trattamento più indicato, i benefici e rischi; particolare attenzione deve essere rivolta al corretto funzionamento delle apparecchiature, all’utilizzo dei farmaci. Nel caso si presentasse una complicanza, i farmaci “Salva Vita” devono essere prontamente disponibili, il personale infermieristico deve essere adeguatamente addestrato, il medico operatore, coadiuvato dall’infermiere professionale, deve saper affrontare eventuali effetti collaterali o reazioni all’iniezione della miscela di ossigeno-ozono, in attesa dell’arrivo anestesista-rianimatore. L’Ossigeno-Ozonoterapia è un trattamento efficace e sicuro, sono basilari: una corretta tecnica ed adeguata asepsi, attrezzature efficienti, farmaci pronti al bisogno, un’equipe sanitaria specializzata ed addestrata, al fine di  garantire una reale ed importante sicurezza nel trattamento percutaneo con ossigeno-ozono.

Summary - The spectrum of treatments available for patients with spinal nerve root compression has broadened in recent years with the advent of Oxygen-Ozone Therapy. This treatment by infiltration into the muscle fasciae or root canal has a good success rate (75-81%), is only mildly invasive and has few complications. For these reasons, Oxygen-Ozone Therapy has found a place in the armamentarium of percutaneous procedures to treat lumbar nerve root disease. My experience as a spinal interventional neuroradiologist has convinced me that those working in this field must be able to assess the most appropriate treatment and the benefits and risks involved. Particular attention must be paid to the proper functioning of equipment and the administration of drugs. Should a complication arise, life-saving drugs must be readily available, nursing staff must be properly trained and both doctors and nurses must know how to deal with possible side-effects or reactions caused by injection of the oxygen-ozone mixture until the anaesthetist or intensive care specialist arrives on the scene. Essential criteria to ensure the safety of Oxygen-Ozone Therapy include: technical accuracy, sterile surroundings, well-maintained equipment, available medication and a specialized well-trained team.

<< indietro/back